Seleziona una pagina

È il momento di chiederti perché.

La presenza del tuo brand sul web è un dato di fatto. Hai una strategia di marketing e comunicazione digitale. Fai campagne, lavori al branding o personal branding, se sei un libero professionista.

Produci contenuti e li pubblichi con regolarità. Stai facendo tutto quello che dovresti fare, eppure non raggiungi i risultati che dovresti (e vorresti). Il tuo pubblico non sembra così coinvolto e tu non riesci a trovare il bandolo della matassa.

Niente panico, dammi 5 minuti del tuo tempo e seguimi lungo il post: forse ho la risposta che cerchi. Analizziamo assieme quello che stai già facendo e poi ti spiegherò quanto conta quello che NON hai ancora fatto!

 

Fino ad ora hai lavorato molto sugli aspetti tecnico/organizzativi:

CHI, COSA, COME, QUANDO

  • CHI – Hai individuato il tuo target, clienti e potenziali tali, a cui rivolgerti. Sai chi si occupa (quando non sei tu) della gestione delle attività quotidiane.
  • COSA – Sai cosa vuoi comunicare e promuovere. Sai quali sono le modalità con cui le comunicherai e promuoverai.
  • COME – Hai pianificato le campagne. Hai creato contenuti da pubblicare e diffondere.
  • QUANDO – Hai creato un planning di pubblicazione e promozione on-line, che si integra perfettamente alle tue attività off-line.
  • DOVE – Hai ottimizzato il tuo sito, blog, ecommerce, account Instagram, Facebook e altri social media.

 

Brava! Non c’è nulla di sbagliato.

Gli aspetti tecnici sono importanti. La rete, però, non è solo tecnologia o tecnicismi. Il web è confronto, è relazione, è interazione.
Internet e le piattaforme social sono animate da persone, non da schermi e tastiere:

Animato: dotato di anima, di vita, di movimento. (treccani.it)

Nella tua strategia ne hai tenuto conto? Oppure hai trascurato il lato umano ed emozionale della rete? Non hai pensato alle persone? È ora di pensare al tuo pubblico di riferimento.

 

Chiediti, perché?

  • Perché il mio pubblico dovrebbe visitare il mio sito web (o blog) regolarmente
  • Perché il mio pubblico dovrebbe seguirmi sui social media
  • Perché il mio pubblico dovrebbe desiderare di leggere, commentare e condividere i miei contenuti
  • Perché il mio pubblico dovrebbe scegliere me, il mio brand e non un altro
  • Perché il mio pubblico dovrebbe scegliere il mio prodotto/servizio e non quelli di altri
  • Perché il mio pubblico dovrebbe essermi fedele
  • Perché il mio pubblico dovrebbe trasformarsi in alfiere della mia marca

Solo quando saprai rispondere ai perché, legati alle esigenze, sentimenti ed aspettative del tuo pubblico di riferimento, la tua strategia sul web e sui social media sarà un successo.

Io sono qui per supportarti, passo dopo passo, verso la realizzazione di quelli che, fino a ieri, ti sembravano solo sogni. Scopri i servizi che ho messo appunto, avendo vissuto, respirato e lavorato nel tuo stesso mercato per più di vent’anni.

 Clicca su SERVIZI | CORSI

E non dimenticare, il brand sei TU!